Lidar, Digital Twin, BIM, HBim, GPS, nuvole di punti, data cloud, laser scanner, sembrano sigle e parole uscite soltanto apparentemente da un mondo futuristico, mentre in realtà identificano il vocabolario e l’azione concreta di un’azienda: Geolander.it.

Qual’è l’attività che svolge Geolander.it?

La definizione sembrerà difficile da digerire per chi non è abituato ai tecnicismi, ma è soltanto l’impressione del primo momento: effettua digital mapping con la realizzazione di rilievi 3D e immagini immersive indoor e outdoor georeferenziati via terra, aria e acqua. 

Attraverso l’utilizzo di strumenti di rilevazione tecnologicamente avanzati (laser scanner ad alta velocità e sensori video ad alta risoluzione) montate su auto, spalle, droni e motoscafi acquisisce dati precisi e certificati del territorio per creare banche dati interrogabili, mappe 3D virtualmente navigabili e Digital Twin da cui è possibile reperire ed estrarre oggetti e misurazioni georeferenziate con precisione centimetrica nonchè tutte le informazioni necessarie per la gestione, organizzazione, conservazione e valorizzazione di un territorio. 

Il metodo utilizzato è semplice e replicabile: rilievo ed acquisizione dei dati del territorio, elaborazione e restituzione rapida e priva di obsolescenza di dati significativi, certificati e leggibili. 

Cosa sono i dati geografici?

I dati geografici, informazioni geografiche o dati geospaziali sono tutte quelle  informazioni relative a oggetti e/o elementi presenti in un’area o spazio geografico (città, strade, montagne, bacini d’acqua, ecc.). 

Un dato geografico è un dato strutturato costituito da un riferimento spaziale che localizza il dato nello spazio e da una componente descrittiva costituita da un insieme di valori che riflettono delle proprietà del dato (c.d. attributi).

L’uso di tecnologie per la cattura tridimensionale di immagini oggi rende immersiva e navigabile ogni interrogazione del dato geografico permettendo ad ogni portatore di interesse, pubblico o privato, di analizzare, monitorare e intervenire nei processi decisionali che riguardano quel dato. 

A cosa servono i dati geografici?

Le informazioni geografiche sono la base per la conoscenza e comprensione del territorio.

Gran parte delle decisioni inerenti lo svolgersi della vita umana all’interno di una società sono basate su dati geografici che se individuati nel loro contesto e, poi, posizionati in maniera precisa, univoca e dinamica su mappe consentono ai decisori di gestire, pianificare ed organizzare in maniera efficiente le diverse situazioni fornendo loro gli elementi utili ai processi decisionali. 

A chi servono i dati geografici georeferenziati?

Servono innanzitutto agli amministratori pubblici per garantire:

  • una gestione efficiente dei servizi pubblici, si pensi ad esempio ai numeri civici georeferenziati per una toponomastica capace di essere da supporto a tutti gli altri servizi ad essi collegati (urbanistica, riscossione tributi, anagrafica, ecc.), oppure alla gestione dei cimiteri;
  • un territorio capace di offrire ai diversi operatori gli strumenti necessari per poter svolgere in maniera efficace le loro attività;
  • una programmazione sostenibile ed equa dello sviluppo urbanistico del territorio;
  • una corretta gestione delle opere, strutture pubbliche e dei servizi ad essi collegati  (ad esempio scuole, ospedali);
  • un territorio smart, ordinato, rispettoso dell’ambiente e delle normative, dall’illuminazione intelligente con tutti i servizi connessi, alla pianificazione e cura del verde pubblico, dall’arredo urbano alla cartellonistica stradale e catasto strade, dai porti e banchine di laghi;
  • un territorio sicuro, dalla gestione dei dissesti idrogeologici alla prevenzione dei rischi legati alle alluvioni ed allagamenti (censimento e localizzazione di caditoie e tombini), al controllo delle barriere e segnaletica stradale;
  • la conservazione, valorizzazione e promozione dei beni culturali attraverso la realizzazione di digital twin dei beni.

Servono agli operatori delle diverse utilities per gestire al meglio i loro servizi, si pensi ad esempio a chi gestisce la raccolta smart dei rifiuti che può contare su numeri civici georeferenziati o alle utilities dei sistemi idrici e delle reti elettriche.

Servono ai tanti portatori di interesse per meglio organizzare e guidare le proprie attività (gestori di beni culturali, operatori del real estate, placemaker del territorio, decisori della sanità, ecc.).

La lista è lunghissima e non potrà mai essere esaustiva. Per approfondire l’argomento e capire le diverse applicazioni dei dati geografici e la loro importanza per la valorizzazione del territorio e dei servizi che vengono svolti su di esso e per esso Geolander.it attraverso il suo Blog www.geolander.it si occupa, altresì, di diffondere – anche tra i non addetti ai lavori – la cultura della geomatica e della nuove tecnologie applicate ai diversi settori (ambiente, rigenerazione territoriale, valorizzazionie e conservazione del patrimonio culturale) per contribuire, oltre che con la propria attività, a creare un futuro più funzionale nel rispetto del territorio, dell’ambiente e della qualità della vita.

 

Linkografia

Geolander.it chi siamo

Geolander.it il metodo

Come lavora Geolander.it

Geolander.it Proposta smart

Geolander.it Landingpage Digital Twin Oratorio di San Giorgio Padova

 

(Visited 114 times, 2 visits today)